Associazione Istruzione Unita Scuola Sindacato Autonomo
IUniScuoLa Lombardia: Via Olona n.19-20123 Milano Tel/fax+390239810868



venerdì 23 settembre 2011

REGIONE LOMBARDIA: Incontro mondiale famiglie, aperti gli uffici al Pirelli

Formigoni consegna le chiavi del 27° piano a Monsignor De Scalzi
"Il 27° piano di Palazzo Pirelli ha un nuovo padrone: siamo onorati che la Fondazione Milano Famiglie 2012 abbia accettato la nostra offerta di lavorare in questo luogo. L'incontro mondiale delle famiglie con Papa Benedetto XVI stimola in noi un impegno molto importante: abbiamo messo a disposizione una somma di 2 milioni euro e siamo pronti a collaborare per ogni problema logistico assieme a tutte le istituzioni per individuare lo spazio migliore in cui potrà aver luogo il raduno di centinaia di migliaia di fedeli con il Papa. Vogliamo anche collaborare a individuare quello che potrà essere un segno nella città da lasciare a conclusione di questo incontro".
Con queste parole il presidente Roberto Formigoni ha consegnato simbolicamente la chiave di Regione Lombardia al presidente della Fondazione Milano Famiglie 2012, monsignor Erminio De Scalzi. Da oggi, infatti, la Fondazione sarà operativa al 27° piano della sede di Regione Lombardia, per preparare il grande evento in programma a Milano e nelle 10 diocesi della Lombardia dal 30 maggio al 3 giugno 2012.
FAMIGLIA AL CENTRO - Alla cerimonia di consegna, conclusa con la benedizione degli spazi lavorativi, hanno partecipato, assieme a Formigoni, il vicepresidente della Regione Lombardia Andrea Gibelli, il presidente del Consiglio regionale Davide Boni e il segretario generale della Fondazione don Luca Violoni. "Al di là di ogni retorica - ha precisato Formigoni - la famiglia è veramente la colonna portante della società, elemento assolutamente fondamentale nell'avventura della persona umana e, nello stesso tempo, struttura infragilita da troppe scelte culturali e politiche che, in questi decenni, hanno teso a svalutarne il ruolo. Regione Lombardia guarda con grandissima attenzione a quello che la Chiesa fa per riportare all'attenzione di tutti noi e dell'opinione pubblica il ruolo centrale della famiglia e per stimolare iniziative della società civile e della stessa politica a favore della stessa famiglia".
L'AIUTO DELLA REGIONE - Si realizza, dunque, la proposta che il presidente Formigoni fece lo scorso 24 giugno all'arcivescovo Dionigi Tettamanzi e a monsignor De Scalzi in occasione di un incontro svoltosi a porte chiuse presso la curia di Milano. "La Giunta di Regione Lombardia ha accolto con decisione unanime la mia proposta - ha aggiunto il presidente -. Mettiamo a disposizione della Fondazione Milano Famiglie 2012 questo piano per tutto ciò che può aiutarne, dal punto di vista logistico, il lavoro. Seguiremo la loro attività con grande attenzione, affetto e rispetto, sapendo che l'incontro mondiale delle famiglie sarà un evento di natura ecclesiale molto importante, ma che avrà anche una rilevanza sociale, civile e culturale straordinaria. Come ente Regione non possiamo che essere interessati ai riflessi, alle proposte e ai suggerimenti che verranno dai lavori preparatori e dallo svolgimento della manifestazione".
LE STANZE ALLESTITE - Tre, al momento, le stanze allestite al 27° piano di Palazzo Pirelli: una è occupata dalla segreteria generale, un'altra è riservata alla presidenza e l'ultima all'ufficio dedicato alla comunicazione. "Ringraziamo la Regione Lombardia per l'ospitalità: non potevamo scegliere un posto più bello del 27° per dare evidenza mondiale a questo evento - ha detto De Scalzi prima della benedizione -. Palazzo Pirelli darà visibilità a questo incontro: quelli che verranno, avranno a che fare con un palazzo architettonicamente molto bello, che onora Milano. Il Santo Padre ha affidato alla diocesi di Milano l'organizzazione, in collaborazione con il Pontificio Consiglio della Famiglia, del settimo Incontro mondiale delle famiglie: sarà il primo evento mondiale che avverrà in Italia fuori dalla città di Roma. Questo darà molta visibilità alla nostra città: in tutto questo vedo una piccola prova generale dell'Expo 2015". Tre i temi che animeranno la manifestazione del 2012: la famiglia, il lavoro e la festa. "Tale è la famiglia e tale è la città", ha concluso De Scalzi. (Lombardia Notizie
)